MEONLINE.it - Il portale della Sicilia orientale

Web Site della città di MESSINA INFORMAZIONI TURUSTICHE CULTURALI AZIENDALI MAPPE DI MESSINA INFORMAZIONI SULLA PROVINCIA DI MESSINA MESSINA CITTA' DELLA SICILIA

La storia e i luoghi da visitare a Palermo

Una breve storia della città di Palermo

L’attuale area metropolitana di Palermo è abitata sin dalla preistoria, ed in particolare sulle pendici del Monte Pellegrino che sovrasta la città sono stati trovati reperti archeologici risalenti all’epoca paleolitica. La prima vera civiltà che si insediò qui fu quella dei Fenici, nel VIII secolo a.C. I navigatori furono attratti dall’insenatura protetta che divenne ben presto uno dei porti più importanti per i traffici di tutto il Mediterraneo. Proprio da questa ampia baia naturale la città prese il suo nome attuale: dopo i Fenici si insediarono infatti i Greci, che chiamarono la città Panormus ovvero “tutto porto”. Ai Greci succedettero i Romani, sotto il cui dominio Palermo visse secoli prosperi, sino alla caduta dell’Impero cui seguirono il declino e la dominazione da parte di Ostrogoti, Vandali, Longobardi e Bizantini. Nell’831 la città passò sotto il dominio arabo e tornò a rifiorire; nel 1072 Palermo venne conquistata dai Normanni e poi dagli Svevi, degli Angiò e infine degli Aragonesi. Nel Cinquecento i Viceré spagnoli diedero un grande impulso allo sviluppo urbanistico ed architettonico della città, che proseguì anche quando i Borboni succedettero loro nel 1734. Un grave terremoto danneggiò Palermo nel 1968, ma la città rimane tuttora un vero e proprio scrigno di capolavori d’arte e d’architettura.

[caption id="attachment_10" align="aligncenter" width="300"]The Cathedral of Palermo is an architectural complex in Palermo (Sicily, Italy). The church was erected in 1185 by Walter Ophamil (or Walter of the Mill), the Anglo-Norman archbishop of Palermo and King William II's minister, on the area of an earlier Byzantine basilica. The Cathedral of Palermo is an architectural complex in Palermo (Sicily, Italy). The church was erected in 1185 by Walter Ophamil (or Walter of the Mill), the Anglo-Norman archbishop of Palermo and King William II's minister, on the area of an earlier Byzantine basilica.[/caption]

I luoghi da visitare a Palermo

Il capoluogo siciliano è una città ricca di testimonianze storiche del passato uniche nel loro genere, a partire dalla Cattedrale. L’edificazione di questo luogo sacro, dedicato alla Vergine Maria Santissima Assunta, iniziò del 1185 ma durò per molti secoli ed è per questo che, ancor oggi, si possono ammirare numerosi stili architettonici: romanico normanno, gotico-catalano e barocco. Il Palazzo dei Normanni è un luogo imperdibile di Palermo, e sono migliaia i turisti che ogni anno lo visitano attratti soprattutto dalla splendida Cappella Palatina. Questa Cappella venne edificata nel 1132 per volere di Ruggero II ed è un capolavoro di architettura nel quale si possono ammirare raffinati mosaici e decorazioni in stile bizantino. I luoghi nei quali è possibile osservare nel suo massimo splendore l’arte araba (fatimita) sono la Zisa e la Cuba, due edifici risalenti all’epoca dei Normanni. La Cuba, in particolare, è un edificio costruito nel 1180 che sorgeva all’interno di un parco detto “paradiso in terra” per via della sua ricchezza di acque e vegetazione. La Fontana Pretoria che attualmente si può ammirare in Piazza Pretoria venne, in origine, realizzata per la città di Firenze dal maestro Francesco Della Camilla nel 1554. Meno di tre decenni dopo, nel 1581, la fontana venne trasferita nel capoluogo siciliano dopo che il nobile Don Luigi di Toledo fu costretto a venderla a causa di debiti di gioco. La Fontana Pretoria è stata oggetto di un recente restauro conclusosi nel 2003.

Blog Image